8 Settembre 2022
lettura in 3 min

Preadolescenti e futuro: costruire la propria mappa per orientarsi

di Bergamo per i Giovani

“Percorsi intelligenti” incontri orientativi nelle Scuola secondaria di primo grado di Bergamo

Un gruppo di preadolescenti

Scuola secondaria di primo grado De Amicis di Bergamo. Ore 8.00

“Ciao, siamo le educatrici del progetto di Politiche per i Giovani del Comune di Bergamo. Oggi cominciamo insieme un percorso che ci vedrà lavorare sull’orientamento. Sapete cos’è?”.

“Certo, quello che facciamo fuori, con i cartellini, le mappe, …”, “Si, quello che ci fa fare il prof di motoria”.

“Ehm… quello è l’orienteering. Però non è che l’orientamento che facciamo in queste ore è concettualmente molto diverso: abbiamo un percorso da fare (da qui il nome “Percorsi intelligenti” N.d.R.), alcuni obiettivi da raggiungere e un paio di persone - noi - che stanno nei punti intermedi per essere sicuri che questo percorso lo stiate facendo tutto e bene.”

Quante volte, soprattutto con le classi prime, ci è capitato di dover spiegare la differenza tra orienteering e orientamento, tra muoversi con la mappa di un territorio e costruirsi la propria di mappa, imparando a informarsi, a fare e farsi domande, a scegliere.

È soprattutto su quest’ultimo punto che proviamo a lavorare: come si fa a scegliere? Quali sono le cose da tenere in considerazione? Quali passi devono essere fatti?

In classe, con un percorso articolato che va dalla prima alla terza, si accompagnano ragazze e ragazzi nell’affrontare il passaggio dalla scuola secondaria di 1° grado a quella di 2° grado, sviluppando competenze relazionali ed emotive, utili anche al progetto di vita nella fase dell’adolescenza.

“Perché partite già dalla prima? Cosa ne sanno ora di che scuola faranno?” ci ha chiesto recentemente un professore. Noi quasi nemmeno parliamo di scuole nei primi incontri. Quello che ci interessa è che comincino a pensare a loro, a cosa amano fare, in cosa fanno fatica, che si diano un po’ di tempo per pensare a chi sono. Il tema dell’identità è centrale in una scelta: se non so chi sono, come faccio a decidere cosa va bene per me? E allora, attraverso attività espressive e creative, cominciamo a mettere a fuoco questo aspetto e andiamo alla scoperta di passioni e interessi e di come possono cambiare o consolidarsi nel tempo.

Arrivati in seconda, lo sguardo si amplia: cosa so fare? Cosa cosa mi mette in difficoltà? Lo sguardo si allarga alle competenze, sia quelle più tecniche che quelle trasversali, e un altro tassello va a comporre la mia immagine.

Infine, l’ultimo anno, l’ultimo incontro, che lavora sulle paure, soprattutto su quella di sbagliare, e sui sogni per il futuro. Ci concentriamo sui i sogni realizzabili, sugli obiettivi che ci poniamo e che ci aiutano a definire la rotta. Non importa se non sappiamo ancora bene cosa vogliamo fare da grandi, quale sarà il nostro mestiere: pensiamo a cosa ci fa star bene oggi, cosa ci muove, su cosa siamo disposti a impegnarci. Cominciamo a raggiungere questo obiettivo e poi… fissiamocene un altro!

Non è facile, lo sappiamo, ma quando mai le scelte lo sono?

Nota: Questa azione, curata dalle operatrici di Bergamo per I Giovani, fa parte del progetto Percorsi Intelligenti, promosso dallo Spazio Informagiovani del Comune di Bergamo.

Questi interventi vengono sviluppati negli Istituti Comprensivi Camozzi, De Amicis e Muzio.

Bergamo per i Giovani

vedi tutti gli articoli del blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

POST CORRELATI

10 Giugno 2021
È arrivato Voci urbane!

Voci urbane è il blog di Bergamo per i Giovani, le Politiche Giovanili del Comune di Bergamo, un luogo di approfondimento e racconti!

13 Gennaio 2023
Cosa fa Bergamo per Giovani per le scuole

Un vecchio adagio recita: anno nuovo, vita nuova. Questo 2023 (in realtà già gli ultimi mesi del 2022 ma non […]

9 Dicembre 2022
Lettura: spazio alle e ai giovani!

Se la letteratura fosse un super potere quale sarebbe?  “L’empatia: un super potere reale, difficile da raggiungere. È la naturale […]

9 Novembre 2022
La letteratura fantascientifica contro la violenza di genere

Isterika Istorika, un gruppo di lettura in cui ascoltare, discutere e interpretare le parole di chi si interroga su questioni […]